Biblioteca della Valaddo

Daniel un valdese giacobino

Storia valdese
Italiano
Giorgio Tourn
Claudiana
256
Villaretto
2000
238
Visite: 738
Valutazione: / 
ScarsoOttimo 

Descrizione

Prima di essere scritto questo libro è stato raccontato e questa sua origine discorsiva, frammentaria ne ha determinato anche la stesura. Daniel (il magiste o magistre, a seconda delle località), maestro di una piccola scuola valdese, prima di essere un personaggio è stato un'evocazione scenica, un'immagine visiva, che appare e scompare. Egli ci ha permesso di gettare uno sguardo sul mondo delle Valli valdesi nel periodo della grande crisi culturale che precede il 1848. Uno sguardo, appunto, che forse ignora fatti rilevanti e coglie il dettaglio, che non analizza ma interroga. Di conseguenza anche la vita di Daniel: la Rivoluzione, la guerra, l'insegnamento e le sue esperienze interiori -speranze giacobine, delusioni, crisi del Risveglio - sono delineate in modo sommario, per cenni, i personaggi che incontra escono dall'ombra per farvi subito ritorno. Ma questi scarni elementi, questi frammenti di vita costituiscono altrettante aperture sul minuscolo ghetto valdese nel Piemonte da Vittorio Amedeo IV a Carlo Alberto, con le sue speranze e le sue battaglie. Il lettore che seguirà Daniel nel suo cammino e condividerà il problema che lo assilla, quello della libertà, non accrescerà forse le proprie conoscenze e certezze ma gli interrogativi, diventandone il compagno.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

   

Newsletter  

   

Login Form  

   

Chi e' online  

Abbiamo 35 visitatori e nessun utente online

   

Statistiche  

Utenti registrati
1338
Articoli
425
Web Links
21
Visite agli articoli
1397939
   
© La Valaddo - Codice Fiscale 94511020011 - Partita IVA 05342380010