Dizionario e grammatica del patois provenzale di Rochemolles

La biblioteca de "La Valaddo" si è ultimamente arricchita della oreziosa opera del nostro Socio, il Maestro Angelo Masset di Rochemolles: la "Grammatica del patois provenzale di Rochemolles" e il "Dizionario del patois provenzale di Rochemolles", certamente di grande utilità per gli studi dialettali del dominio galloromanzo. Sono due monumentali volumi finemente rilegati, di 425 pagine la grammatica e di 626 pagine il dizionario, frutto di una profonda conoscenza della cultura locale e della sua lingua, che ne è l'espressione, ma anche di un certosino ed infaticabile lavoro dell'autore, legato alla sua terra da un amore viscerale.

L'opera è unica, innanzi tutto nell'ortografia usata, incurante delle scelte grafiche "concordate" tra docenti universitari e rappresentanti delle valli occitane cisalpine e, per questo, più attenta a "penetrare, a cogliere tutte le sfumature" della parlata provenzale di Rochemolles e quindi maggiormente idonea a capire le sue norme grammaticali e le complesse morfologia e sintassi. Il faticoso ed impegnato lavoro dell'Autore, la sua amorevole testimonianza per il mondo della sua infanzia, la sua generosità nel rinunciare ad ogni diritto d'autore a favore della cittadinanza di Bardonecchia, descrivono l'encomiabile servizio e l'esempio reso ai suoi Concittadini, invogliati ad approfondire la loro conoscenza della lingua dei Padri e tenuti ad ottemperare al suo invito:

"Io spero proprio che queste mie autentiche fatiche possano, un giorno non lontano, entrare nelle case di tanti miei concittadini, affinchè essi non si vergognino di esprimersi in patouà e ne traggano motivo per manifestare la loro identità con disinvoltura ed orgoglio".

Noi, de "La Valaddo", riconosciamo in lei, caro Maestro, il "Magister" descritto da Victor Hugo, quando nella sua opera "Les Misérables" elogia il Popolo Briançonnais: "On les reconnait à des plumes à écrire qu' ils portent dans la ganse de leur chapeau: ceux qui n'enseigne qu' à lire ont une plume; ceux qui enseignent la lecture et le calcul ont deux plumes; ceux qui enseignent la lecture, le calcul et le latin ont trois plumes. Ceux-là sont de Grands Savants".

Ma ... li pa toute, per nou-z-autri Ou merità une catrième ploeme: iquelle que ou-z-arven per l'Amour qu' Ou proudigà a votre Paìi, a votre "Jen" e a notre lengue. Un grân mersì a Vou, Mèitre d'icole e de vitte.

Alex Berton

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

   

Newsletter  

   

Login Form  

   

Chi e' online  

Abbiamo 50 visitatori e nessun utente online

   

Statistiche  

Utenti registrati
93
Articoli
366
Web Links
18
Visite agli articoli
743811
   
© La Valaddo - Codice Fiscale 94511020011 - Partita IVA 05342380010