40 anni di gemellaggio a Pragelato

LAVAL 19 settembre 2014


Giugno 1974 - Settembre 2014 : 40 ° anniversario del gemellaggio tra i Comuni di Pragelato e Rohorbach -Wembach Hahn

40 òn fai - l'er eun sòndë da prumìa 'd dzuìⁿ da 1974 - proppi dint la mémë glèizë, acoumpanhô c'mà enquéou da sóⁿ 'd la mémë clòttsë, tònta persoùna - aprée – mài 'd 300 òn - së dounóvo tórn la móⁿ !

40 anni fa (era sabato 1° giugno 1974) proprio in questa chiesa – accompagnati come oggi dal rintocco della campana - si ritrovavano migliaia di persone per celebrare, dopo più di 300 anni, il loro anelito di riconciliazione.

_____________________________________

Eun dzórn “speshòl” per fô memouare dâ pradzalèncs qu'ón deugueù partî, anô leunh, mequé aboù l'espoarë 'd troubô 'd tèra da travalhô e pouguéi viour ën libertà sens abandounô la fouà.

A creiou quë la sòi l'idéië, d'enquéou c'mà d'alour, quë nou portë d' arnouvlo eun moumènt 'd priërë e d'amitiè en arcounouisènt quë, mequé l'istouare, pó rendre ounour a la couscièns 'd l'ommë.
=====================================

Un gemellaggio “speciale” per ricordare i pragelatesi emigrati in Germania, in territori sconosciuti, pian piano diventati il luogo, lo spazio di vita e di libertà per chi aveva dovuto abbandonare la propria terra pur di non abbandonare il proprio credo religioso.
Credo sia questo il concetto, l'idea fondamentale che ci consente - oggi come allora - di rinnovare un momento di incontro, di preghiera e di amicizia, coscienti che solo la Storia può restituire dignità alle vere aspettative dell'animo umano !

gemellaggio 015

La më sèmbl idavì d'entèndrë ëncòr la paròlla 'd Remigio Bermónt:

“lou fràiri òn artroubà sou fràiri.....
î l'òn baizà la térë qu'eun dzórn, leunh din 'l tèmp
sou rèiri ón degueù abandounô
a càouzë 'd la foulìa daz òmmi.

Î l'óⁿ atraversà càou e valón
aboù lâ legreùmma az èou e la mort din 'l couer
ën artroubènt la pô ën térë d'Almànnhë

Ilói î l'ó ⁿ troubà un'aoutrë mizó ⁿ
ën counservènt din 'l coueur sa pëchòtte patrìa”

=======================================
Ripropongo le parole di allora, espresse da Remigio Bermond, noto cultore del patouà pragelatese,


“i fratelli hanno ritrovato i loro fratelli,
hanno baciato la terra che un lontano giorno
i loro avi hanno dovuto abbandonare
a causa della follia degli uomini.
Hanno oltrepassato i valloni
con le lacrime agli occhi e la morte nel cuore
ritrovando la pace in terra di Germania,
laggiù hanno ritrovato un'altra casa,
conservando nel cuore la piccola patria”

________________________________________

Ëncô enquèou fazé rittsésë dë qu'lâ parólla per fô notrë 'l mesàddzë 'd respétt e 'd toulerònsë quë n'en vé.

Ou sé louz eritìa 'd qui pasà, soiòⁿ toultèmp capàbbli 'd batî 'd nouvàu pón, pl'avenî.

'l destìⁿ à voulgueù qu'où mouvèsso, dzò 40 ón fài, aboù 'l Consou d'alour, l'Alexì Bertóⁿ Enquèou, sa fìllhë Monìqquë, nouvél Consou 'd Pradzalà, nouz acoumpànnhë ëncòr. Quë ' Boun Dìou nou gardë ! Mersì !


Ancora oggi facciamo tesoro di queste parole per fare nostro quel messaggio di rispetto e tolleranza che ne deriva: è l'eredità su cui dovremo essere capaci di costruire sempre, nuovi ponti per l'avvenire!. 40 anni fa, il destino ha voluto che in questo viaggio ci spronasse l'allora Sindaco Alex Berton. Oggi la figlia, Monica, nuovo sindaco di Pragelato, ci accompagna ancora.
Grazie !

Renzo Guiot

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

   

Newsletter  

   

Login Form  

   

Chi e' online  

Abbiamo 21 visitatori e nessun utente online

   

Statistiche  

Utenti registrati
297
Articoli
422
Web Links
18
Visite agli articoli
1107254
   
© La Valaddo - Codice Fiscale 94511020011 - Partita IVA 05342380010