Voci dalla Valle

In questa sezione del sito sono raccolte una serie di interviste raccolte e trascritte in diverse località delle valli. Facendo questo lavoro cerchiamo di andare a raccogliere qualche frammento delle varianti che sono maggiormente "a rischio di estinzione" perché il numero di parlanti è sempre più ridotto. Allo stesso tempo andiamo a mettere in luce aspetti legati sia ai luoghi che al passato.

Un enorme ringraziamento sia a chi è stato disponibile a essere intervistato, sia a chi ha girato le valli per raccogliere le interviste e poi le ha pazientemente riascoltate per trascriverne le parti più interessanti in grafia concordata, sia ancora a chi ha fatto la revisione dei testi. Mersì eun barò a tuts!

Proverbi in pradzalenc n. 5

Name Play Size Duration
Proverbi
Andrea

0.9 MB 1:00 min

Féië quë bezèll, pert 'l boucoⁿ
Pecora che bela perde il boccone

La féië qu'à pâ fait l'anhél, i bezèlle pô
La pecora che non ha fatto l'agnello non bela

La fennë vertioùzë i fai soùn leit e pèi î së coudzë
La donna virtuosa fa il proprio letto e poi si corica

Un ringraziamento alle voci Andrea Berton (pradzalenc) e Elena Castagnoli (italiano).

Modi di dire in pradzalenc n. 11

Name Play Size Duration
Modi di dire
Lucia

0.9 MB 1:00 min

butô dë cairë
Mettere da parte, risparmiare

butô la tetë a partì
Chi è stanco di fare una vita da scavezzacollo e intende iniziare un diverso modo di vivere, di agire e comportarsi “mettere la testa a posto”

butô lë mourôlh
Il “mourôlh” è un aggeggio costituito da un anello di corda assicurata ad un robusto bastone. Significa imbavagliare l'animale (in genere il maiale prima dell'uccisione) rendendolo inoffensivo

Un ringraziamento alle voci Lucia Marcellin (pradzalenc) e Elena Castagnoli (italiano).

Modi di dire in pradzalenc n. 10

Name Play Size Duration
Modi di dire
Ugo

1.1 MB 1:14 min

semblô unë dzalìnë qu'à tróbà eun coutél
se una gallina trova un coltello ne rimana impacciata, non sa cosa farsene. Il detto calza con chi è impacciato e indeciso

shoùrë 'd cantounìa e legreùmma 'd prèirë, la fài eun boun ounguènt
sudore di cantoniere e lacrime di prete fanno un ottimo unguento. Sono due ingredienti rari che maliziosamente vengono indicati come ottimo unguento

trémp 'd shoùrë
sudatissimo, pieno di sudore

sinô a la séntë ourë
fare cena molto tardi

Un ringraziamento alle voci Ugo Blanc (pradzalenc) e Elena Castagnoli (italiano).

Modi di dire in pradzalenc n. 6

Name Play Size Duration
Modi di dire
Ugo

1.1 MB 1:14 min

cònt l'ée pró l'ée pró!
Frase conclusiva che non ammette repliche. Quando è basta “è basta”

rablô la mònchë

Prima del matrimonio lo sposo fa la spola tra casa sua e quella della futura moglie. Significa trascinare la bisaccia commentato spesso con ironia dalle comari

rensô l'eulh
Sciacquarsi l'occhio ossia osservare a lungo, spesso di nascosto, qualche fatto, persona o scena

pèrdrë 'l vèntrë a rîr
Ridere tenendosi la pancia

rîr fìn qu'ëun 's pìs a còol
Ridere da morire, a crepapelle

Un ringraziamento alle voci Ugo Blanc (pradzalenc) e Elena Castagnoli (italiano).

Modi di dire in pradzalenc n. 15

Name Play Size Duration
Modi di dire
Lucia

1.1 MB 1:12 min

së caiô print
Letteralmente: farsela addosso Espressione anche riferita a quanti, dopo qualche malefatta, vengono scoperti e si devono confessare

din cattrë e cattrë euch
Una cosa fatta in brevissimo tempo, in quattro e quattr'otto

counservàou d'lâ tsàmma
Guardati dalle tarme. Un curioso modo di salutare un amico o un conoscente prima di lasciarlo augurandogli buona salute

l'ée eun pórë diàou
È un poveraccio, un povero tapino degno di commiserazione

Un ringraziamento alle voci Lucia Marcellin (pradzalenc) e Elena Castagnoli (italiano).

   

Newsletter  

   

Login Form  

   

Chi e' online  

Abbiamo 10 visitatori e nessun utente online

   

Statistiche  

Utenti registrati
172
Articoli
419
Web Links
18
Visite agli articoli
957012
   
© La Valaddo - Codice Fiscale 94511020011 - Partita IVA 05342380010