Voci dalla Valle

In questa sezione del sito sono raccolte una serie di interviste raccolte e trascritte in diverse località delle valli. Facendo questo lavoro cerchiamo di andare a raccogliere qualche frammento delle varianti che sono maggiormente "a rischio di estinzione" perché il numero di parlanti è sempre più ridotto. Allo stesso tempo andiamo a mettere in luce aspetti legati sia ai luoghi che al passato.

Un enorme ringraziamento sia a chi è stato disponibile a essere intervistato, sia a chi ha girato le valli per raccogliere le interviste e poi le ha pazientemente riascoltate per trascriverne le parti più interessanti in grafia concordata, sia ancora a chi ha fatto la revisione dei testi. Mersì eun barò a tuts!

Modi di dire in pradzalenc n. 24

Name Play Size Duration
Modi di dire
Irma

1.2 MB 1:18 min

auguée boùn temp
Avere "buon tempo", cioè Essere allegri e avere voglia di scherzare.

auguée cacaré p'lâ corna
Avere idee balzane o essere di cattivo umore.

auguée dë bèn a sólèlh
Possedere campi e prati in quantità. Essere un ricco proprietario.

auguée l'aiguë â cuël
Avere l'acqua alle calcagne. Fuggire precipitosamente da qualcuno o da qualcosa.

avàou bèn acómensà?
Avete iniziato bene l'anno nuovo? Era la tradizionale forma con cui il giorno di Capodanno ci si scambiavano gli auguri, con molta cortesia, di casa in casa o incontrandosi per strada.

Un ringraziamento alle voci Irma Lantelme (pradzalenc) e Elena Castagnoli (italiano).

Proverbi in pradzalenc n. 11

Name Play Size Duration
Proverbi
Andrea

0.9 MB 1:00 min

La fòmë l'î unë bounë cuzinìërë
La fame è un'ottima cuoca

Tsiqquë semén 'd froumènt , tû lous òn 's n'arpènt
Chi semina frumento tutti gli anni se ne pente (se ha seminato poco il raccolto è abbondante, se ha seminato molto il raccolto è scarso)

Tsiqquë vò 'd fuëc vai dónt la feummë
Chi vuole del fuoco va dove c'è del fumo

Un ringraziamento alle voci Andrea Berton (pradzalenc) e Elena Castagnoli (italiano).

Modi di dire in pradzalenc n. 22

Name Play Size Duration
Modi di dire
Ugo

0.9 MB 1:04 min

mancô dózënaou sòldi per fô unë lire
La vecchia lira era fatta di venti soldi. Mancano diciannove soldi per fare una lira – significa essere poverissimi

soubrô 'd bòc
Rimanere di stucco, (di legno) sbigottiti e increduli

soulélh iblàou
Sole pallido, incapace di superare la debole barriera delle nuvole alte e sottili

a rabbi soulèlh
Lavorare o stare sotto iraggi cocenti del sole

Un ringraziamento alle voci Ugo Blanc (pradzalenc) e Elena Castagnoli (italiano).

Modi di dire in pradzalenc n. 23

Name Play Size Duration
Modi di dire
Lucia

0.9 MB 1:02 min

a l'ée (a l'î) dzomài ôri
Colui che è sempre in ritardo e molto lun go nel compiere ogni azione quotidiana

a l'ée (a l'î) pa trô tsardzà 'd cuzìnë
Persona di aspetto magro quindi molto parca e modesta nel mangiare

a l'ée (a l'î) trôsë
Espressione che indica l'estrema debolezza di una persona

esr bèlle fouteù
Quando le cose non vanno per il verso giusto si rischia di essere spacciati

Un ringraziamento alle voci Lucia Marcellin (pradzalenc) e Elena Castagnoli (italiano).

Modi di dire in pradzalenc n. 21

Name Play Size Duration
Modi di dire
Silvana

0.9 MB 0:58 min

pa esr boⁿ a troubô unë pèirë dint eun clapìa
Non è possibile non trovare una pietra in un “mucchio di pietre (=clapìa) Chi non la trova è un buono a nulla, incapace a fare qualsiasi lavoro

pa esr trô tsardzà 'd cuzìnë
Assai magro, con le ossa che affiorano in ogni parte del corpo

la fai pa nì feullhë nì flourë
non mettere né foglia né fiore - essere sempre allo stesso punto ossia vegetare

Un ringraziamento alle voci Silvana Guiot Damond (pradzalenc) e Elena Castagnoli (italiano).

   

Newsletter  

   

Login Form  

   

Chi e' online  

Abbiamo 48 visitatori e nessun utente online

   

Statistiche  

Utenti registrati
132
Articoli
418
Web Links
18
Visite agli articoli
915462
   
© La Valaddo - Codice Fiscale 94511020011 - Partita IVA 05342380010